La storia di Davide: un tuffo in piscina. “Non sarò mai uguale a prima, ma …”

davide grotto cerebrolesione trauma cranico

Non è scontato che Davide accetti di raccontare di sé. E’ un ragazzo riservato e di poche parole, soprattutto ora che in seguito alla sua grave cerebrolesione ha difficoltà di linguaggio.

Davide infatti vedendo che talvolta gli altri non lo capiscono se ne vergogna, perciò tende ad esprimersi il meno possibile. Ma quando gli abbiamo spiegato che la sua storia, come quelle degli altri suoi compagni, può essere d’aiuto, si è fatto coraggio. Continue reading →

La storia di Nina: La vita non è finita. Lotta e non dire mai “BASTA!”

nina brain onlus trauma cranicoMi chiamo Nina, ho da poco compiuto 19 anni e ci tengo a raccontare cosa mi è successo e cosa sto facendo per cercare di migliorare.

Un pomeriggio ho ricevuto un sms di una mia cara amica e siccome aveva bisogno, ho inforcato la mia bici e sono corsa da lei. Al ritorno ormai era buio, ero praticamente arrivata davanti a casa e sapete cos’è successo? Una macchina ha ben pensato di prendere la via contromano e mi ha preso sotto.

Continue reading →

“All’inizio non capivo l’importanza di tutto questo…”

trauma cranico paziente riabilitazione rocca vicenzaUn’altra bellissima testimonianza di coraggio e resistenza da parte di uno degli ospiti della Rocca, l’unica casa famiglia in Italia dedicata alla riabilitazione delle persone che hanno subito un grave trauma cranico encefalico. Grazie!

Quel giorno stavo tornando a casa in auto con mio figlio seduto nel sedile posteriore, era sera tardi, eravamo andati a vedere la partita della nostra squadra del cuore … l’Inter! Ero molto stanco dalla giornata, ad un certo punto sono andato contro un camion in autostrada, poi non ricordo più niente.

Continue reading →