Com’è vivere alla Rocca… 3 anni dopo

La Rocca, prima casa famiglia in Veneto dedicata alle vittime di gravi lesioni cerebrali acquisite, è operativa dal 2015.

Da allora abbiamo accolto circa cento persone vittima. Le abbiamo assistite nella riabilitazione e aiutate a ritrovare l’autonomia, la consapevolezza, la speranza.

Dipendere necessariamente da qualcuno è una delle cose che pesa di più alle persone colpite da un danno cerebrale permanente e l’indipendenza sembra spesso un obbiettivo irraggiungibile e lontano ma che attraverso il duro lavoro con l’equipe e svolgendo attività come le vacanze e il pernottamento alla Rocca, è possibile.

Alla casa famiglia gli utenti trovano un ambiente accogliente  familiare, che facilita il percorso riabilitativo. E’ difficie spiegare a parole cosa vuol dire vivere alla Rocca. Tre anni dopo l’apertura e l’intervista ad Enrico, il nostro primo ospite, proviamo a farlo con una delle attività riabilitative che giorno per giorno proponiamo ai nostri ragazzi con il supporto degli operatori, dei volontari che con instancabile passione sono al nostro fianco, e di professionisti della riabilitazione cerebrale (psicologo, neuropsicologo, fisioterapista, logopedista).

Guarda il video: