Cos’è il trauma cranico encefalico

Il trauma cranico encefalico è causato da un colpo di forza tale da provocare un danno al cervello che tecnicamente rientra tra le gravi cerebrolesioni acquisite (lesioni che possono essere causate anche da ictus, tumori, aneurismi, malformazioni…).

Le conseguenze del trauma cranico encefalico variano a seconda della gravità del colpo subito e cambiano da persona a persona. A seconda del caso possono emergere:

  • problemi motori (ad esempio nel cammino, nell’equilibrio, nei gesti della vita quotidiana come mangiare, lavarsi, vestirsi…)
  • disturbi cognitivi (come carenze della memoria, dell’attenzione, del linguaggio e della consapevolezza…)
  • disturbi comportamentali (di frequente agitazione, aggressività, apatia e perdita degli interessi…)

Una corretta informazione sulle conseguenze del trauma cranico encefalico aiuta la vittima e i suoi famigliari a riconoscere queste difficoltà e li aiuta a trovare le strategie per affrontarle, senza essere travolti da situazioni nuove, insolite e anche dolorose dal punto di vista emotivo, relazionale e comportamentale.

sportello consulenza brain-01-01

A volte la vittima di trauma cranico encefalico può recuperare bene i movimenti del corpo, ma continuare ad avere problemi di memoria e di comportamento; altre volte invece può presentare dei disturbi fisici e motori di difficile gestione.

Noi di Brain dopo 20 anni di lavoro continuo assieme alle vittime e alle famiglie siamo sicuri nel dire che la differenza tra un migliore o peggiore recupero è data dalla qualità del percorso di riabilitazione.


Ti invitiamo a raccontare la tua storia allo Sportello di consulenza gratuita sulle gravi lesioni cerebrali per ricevere un primo consulto gratuito e confidenziale di Edda Sgarabottolo, presidente di Brain e da oltre 30 anni esperta nella riabilitazione dopo gravi lesioni cerebrali.

7 Comments

  1. Pingback: Google
  2. Pingback: Google
  3. Pingback: Google

Lascia un commento