Emoraggia cerebrale

Un’emorragia cerebrale è provocata dalla rottura di un vaso sanguigno che genera una lesione cerebrale. Le cellule del vaso sanguigno muoiono a causa dell’ematoma emerso, che le comprime e le priva del nutrimento garantito dal flusso sanguigno.

L’emorragia cerebrale è una lesione cerebrale grave a cui seguono una serie di disabilità. Le conseguenze del danno si hanno su più livelli:

  • sul comportamento e sul movimento
  • sulle facoltà di linguaggio
  • sulle capacità di ragionamento

sportello consulenza brain-01-01

Tra le più frequenti ed evidenti conseguenze dell’emorragia cerebrale ci sono:

  • l’emiplegia, ovvero la paralisi di una metà laterale del corpo
  • nel caso l’emorragia cerebrale sia carico dell’emisfero sinistro del cervello, disturbi del linguaggio (afasie), oltre ad una paresi destra
  • nel caso l’emorragia colpisca l’emisfero destro del cervello, oltre a determinare una paresi sinistra, causerà probabilmente alterazioni dell’attenzione e della consapevolezza

Nonostante la gravità delle conseguenze, anche il paziente vittima di emorragia cerebrale può essere seguito con un protocollo di riabilitazione.


Ti invitiamo a raccontare la tua storia allo Sportello di consulenza gratuita sulle gravi lesioni cerebrali per ricevere un primo consulto gratuito e confidenziale di Edda Sgarabottolo, presidente di Brain e da oltre 30 anni esperta nella riabilitazione dopo gravi lesioni cerebrali.