Progetto Multidisciplinare

Dopo una grave cerebrolesione la persona può sperimentare cambiamenti importanti nel modo in cui i familiari, i colleghi e le persone della propria rete sociale interagiscono e si comportano nei suoi confronti. Spesso c’è una scarsa consapevolezza dei propri limiti e dei cambiamenti conseguenti il danno cerebrale che può riguardare un’alterazione dei comportamenti sociali, del controllo emozionale e dei comuni stili di vita oltre che le più facilmente identificabili difficoltà motorie, cognitive, linguistiche e sensoriali.

sportello consulenza Brain

La complessità del cambiamento post traumatico su molteplici fronti (cognitivo, motorio, emotivo, comunicativo, sensoriale, relazionale,….) implica la necessità di un lavoro integrato realizzato da un team multiprofessionale che opera con modalità interprofessionali. Nel nostro modello operativo l’èquipe multidisciplinare (composta da psicologo, fisioterapista, logopedista, musicoterapeuta e operatore socio sanitario) attiva interventi di gruppo nei quali le persone vengono costantemente stimolate e supportate con modalità ed in contesti differenti (in palestra, nei laboratori, a tavola, in piscina, al bar,…) a confrontarsi con le proprie ed altrui difficoltà. Ogni progetto ha durata di circa due mesi, con una frequenza mono o bisettimanale dalle 9.00 alle 16.00. Gli obiettivi generali del progetto e specifici del singolo utente vengono definiti e valutati all’inizio ed alla conclusione di ogni progetto.

DSCF0752

Le attività sono strutturate in laboratori nei quali vengono approfondite diverse aree di lavoro, sempre in connessione tra loro.